Viaggi

Consigli per viaggiare con i bambini – Articolo di Leo Babauta

In questo articolo la traduzione personale de l’articolo di Leo Babauta: consigli per viaggiare con i bambini (puoi trovare il testo originale qui).

Consigli per viaggiare con i bambini

Sono a Londra con Eva e i nostri 6 bambini nel bel mezzo della nostra avventura in Europa e siamo tutti molto eccitati.

Un certo numero di persone mi ha chiesto come abbiamo pianificato questo e se avevo qualche consiglio per viaggiare con i bambini. . . Quindi ci siamo! In questo articolo troverai la pianificazione di questo viaggio mantenendolo divertente e tranquillo per tutta la nostra grande famiglia.

 

Suggerimenti per la pianificazione

Abbiamo pianificato e risparmiato per questo viaggio per un po ‘di tempo. . . Ho uno speciale fondo di risparmio di viaggio, e dal momento che non compriamo molte cose, i risparmi sono automatici. Abbiamo anche usato molte delle miglia che ho accumulato per ridurre i costi.

 

Pianificazione democratica

La pianificazione del viaggio è stata fatta in modo democratico: tutti hanno votato la loro città di destinazione preferita utilizzando un sondaggio online. Poi abbiamo preso le città vincitrici e condotto un secondo sondaggio, dove tutti hanno votato il numero di giorni da dedicare a ogni città: così è stato creato il percorso.

 

Chiedi loro di assumersi la responsabilità

Abbiamo chiesto ai quattro bambini più grandi di prendere ciascuno una città e trovare un appartamento AirBnb in quella città. All’inizio abbiamo dovuto decidere in quale quartiere vivere (uso una combinazione di criteri che utilizza la densità di cose da vedere, punti ristoro vegani e buoni caffè) e poi abbiamo delegato la scelta dell’appartamento in base a criteri: lavatrice, foto e recensioni decenti, abbastanza spazio e bagni per la nostra grande famiglia and so on.

Light Pack: I bambini hanno ora adottato la filosofia del “light pack” e viaggiamo con uno zaino leggero (i più piccoli portano il loro piccolo zaino). Questo ci consente di navigare facilmente in città, aeroporti, treni e autobus con i nostri bagagli, e non siamo stanchi di trascinare le cose.
Prendi il meno possibile e lava i vestiti in ogni destinazione in modo da non aver bisogno di molti vestiti extra.

 

Dare loro la responsabilità

Cerchiamo di insegnare loro l’indipendenza chiedendo loro di adempiere alle loro responsabilità di viaggio mentre viaggiamo. Naturalmente, questo deve essere adattato alle loro capacità ed età, ma due dei nostri “bambini” sono in realtà adulti e due sono quasi adulti. Possono condividere la maggior parte delle loro responsabilità. Anche i più piccoli hanno cose da fare.

A turno sono leader: di solito faccio il ruolo di leader, ma durante questo viaggio ho chiesto loro di prendere ogni giorno per pianificare, navigare, trovare ristoranti,
ecc. Ma stiamo appena iniziando questo esperimento e vedremo come andrà.

 

Lascia che si prendano cura dei loro affari

Come genitori, penso che tendiamo a controllare ciò che i bambini hanno confezionato, per assicurarci che tutti abbiano le loro cose, per lavarsi i vestiti …
Questa è la loro cosa, e se dimenticano le cose o le perdono, capiranno.

 

Tutta la logistica è eccellente, ma che dire della felicità mentre cammini per ore in una città e i bambini sono stanchi e affamati? Non pretendo di avere tutte le risposte, ma ecco alcune cose che ho cercato di fare:

Vivi un’avventura: tutto andrà storto, ci perderemo, ci mancheranno i treni, ecc., che possono essere frustranti o parte dell’avventura! Quindi cerco di parlare con loro di come andiamo in un’avventura per metterli nel giusto stato d’animo.

 

Sii flessibile

È facile rimanere in un programma rigido e cercare di ottenere tutto, ma sappiamo tutti che i piani vanno sempre male. Quindi ho trovato utile adottare un approccio più flessibile e non pianificare tutto rigidamente. Spesso abbiamo un’idea di cosa vogliamo fare ogni giorno (forse deciso il giorno prima), ma è meglio se seguiamo il flusso delle cose e decidiamo su ogni attività mentre andiamo avanti. In questo modo, non siamo stressati quando le cose non vanno come previsto.

Non correre: tendo a correre se sono onesto. Non so perché, sembra solo nella mia natura voler camminare velocemente e aspettarsi che tutti seguano. Ho cercato di ricordare di non avere fretta, anche se spesso dimentico. Non c’è bisogno di fare tutto in un giorno, e anche se non mi piace perdere un volo, cerchiamo di partire un po ‘presto in modo da non dover affrettare tutti. Inoltre, non è la fine del mondo se perdiamo un treno o un volo.

Prenditi il tuo tempo, non affrettare le persone, e tutti sono più felici.

Anche essere consapevoli del fatto che sono frustrati: i genitori sono facilmente frustrati quando i bambini non si comportano perfettamente, ma onestamente, perché dovremmo aspettarci che si comportino idealmente? La verità è che diventano frustrati, stanchi e scontrosi come noi. Quindi quando si comportano in modo imperfetto, cerco di respirare e sentire la loro frustrazione, la loro stanchezza e provare compassione per le loro lotte.

 

Abbandonare le aspettative

La mia missione durante questo viaggio è ricordarmi di abbandonare le mie aspettative verso i bambini e viaggiare in generale… ed essere lì con loro. Prova la gioia di viaggiare con loro.

Ricordati di essere grato: ho sempre chiesto loro (e me stesso): “Quanto siamo fortunati ad essere qui in questo momento?” Nel bel mezzo di un viaggio, può essere facile dimenticare quanto è bella la nostra vita, quanto è incredibile essere dove siamo… e a volte dobbiamo solo fermarci e prendere nota, e apprezzare il momento intorno a noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.