AUTOUR DES MONDES

Ambiente

Quando scomparirà Venezia? Quali altre città sono in pericolo?

Quando scomparirà Venezia? Quali città sono a rischio di disparizione in seguito al progressivo e continuo innalzamento delle acque?

Lo scoprirete con questo articolo.

 

L’innalzamento progessivo delle acque

L’innalzamento delle acque è un problema che sta gradualmente diventando sempre più importante. In futuro questa problematica cambierà drasticamente la nostra vita quotidiana.

Sempre più studi mostrano che in meno di 100 anni potremmo sperimentare cambiamenti profondi e irreversibili.

Uno fra questi, la disparizione totale di alcune zone abitate.

 

Il grafico che segue, pubblicato nell’eccellente sito Web “Information is beautiful”, ce lo mostra chiaramente.

Si tratta di uno studio condotto nel 2014, grazie ai dati messi a disposizione da diverse rinomate istituzioni. Le fonti dettagliate sono citate sotto il grafico.

 

E purtroppo la prima eletta alla disparizione è la splendida Venezia!

 

Quando scomparirà Venezia?

A sinistra del grafico, sono indicati gli anni che serviranno per avere un aumento del livello dell’acqua corrispondente.

Pertanto, se continuiamo con questo ritmo, è legittimo credere che intorno al 2100 Venezia sarà completamente coperta d’acqua. Sul podio, subito dopo Venezia troviamo Amsterdam e Amburgo. 

Vi lascio scoprire proprio qui sotto le altre splendide città. 

 

Quando scomparirà Venezia?

 

Prima di finire l’articolo, ti invito a guardare le foto qui sotto che ci mostrano i tesori di Venezia.

Per quel che mi riguarda, non sono pronta a vederli scomparire.

Ho la speranza che si possa invertire la tendenza per evitare i futuri disastri ecologici.

Il lavoro da fare è importante, a volte sembra impossibile, ma voglio rimanere ottimista e proattiva. 

Se sei interessato a questi argomenti e desideri parlare in questo blog per esprimerti, sentiti libero di scrivermi.

 

Foto di Venezia

 

Quando scomparirà Venezia?

@anikinearthwalker

 

Quando scomparirà Venezia?

@AnnieSpratt

 

@Simonecorro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.